#LivingInTrentino · #livingwomen · #marikey · archetipi · bambini-children · cambiamenti-changes · cinema · collaborazioni · condivisione-sharing · conflitto-conflict · controcultura · corpo-body · CULTURE CURES-LA CULTURA CURA · Diritti Umani/Human Rights · Donna · education-educazione · Eventi-Events · festival · Food&Senses · fotografia/photography · identità-identities · Il Posto delle Donne-Women's Place · Immaginario/Imaginary · Immagine femminile/Female Image · in Italia · indipendente-independent · Intolleranze · libri · Lontane dal Paradiso-Far from Heaven · Love · Love sucks? · Love&Rejection · love? · Madri/Mothers · Maschere-Masks · maternità-motherhood · psiche · pushing bottons · Questioni di genere - Gender issues · radici-roots · ragazze-girls · ragazzi/boys · razza(?)-race(?) · relazioni-relationships · Reputazione-Reputation · resistere resistere resistere · ruoli sessuali-sexual roles · sentimenti-feelings · stereotipi-stereotypes · Storie · Territorio-Territory · the art of not sitting pretty · trento · Una stanza tutta per sè-A Room of One's Own · Una Storia del Genere-An History of Gender · uomini e donne · uomini sull'orlo di una crisi di nervi-men on the edge of a nervous breakdown · Uomo · Viaggiare/Travelling · vivere/living · woMen

19th Religion Today Film Festival

Ieri la conferenza stampa per la presentazione del 19° Religion Today Festival, alla quale siamo state gentilmente invitate.  La prima cosa che vorrei dirvi è: non si tratta di un festival religioso. Sareste completamente fuori strada. Anche se naturalmente non ci sarebbe nulla di male, se lo fosse. Ma non lo è.

Il Festival aprirà il 7 ottobre e terminerà il 17 del mese. Il titolo di quest’anno è “C’eravamo tanto amati. Religioni e relazioni di genere” (un omaggio al regista Ettore Scola, attento e sofisticato indagatore del rapporto uomo/donna). Il tema è quindi la relazione fra maschile e femminile con un’apertura ulteriore ai diversi contesti religiosi e culturali, a rendere il viaggio ancora più completo, complesso ed intrigante. Un argomento, quello delle relazioni fra generi intesi come diversità affrontato da un punto di vista trasversale, a noi di livingwomen particolarmente caro. Oserei dire senza esagerare che si trova proprio in questo desiderio di voler raggiungere tutti senza limitazioni o distinzioni – di genere, di classe, di religione, politiche o di qualsiasi altra natura – la nostra identità di blog.

Seguiremo quindi questa edizione molto da vicino, cercando di riportarvi le nostre esperienze e le nostre riflessioni.  Il filo conduttore di quest’anno è appunto il rapporto fra Adamo ed Eva, il serpente, una mela spaccata, il giardino perduto, l’armonia compromessa. Con un occhio di riguardo nei confronti del femminile nel religioso, al centro di questioni oggi più che mai attuali. Come ad esempio la scelta di portare o meno il velo. Questioni tra fede e integrazione, che quotidianamente ci possiamo ritrovare ad osservare o a commentare. Sfogliando un quotidiano piuttosto che passeggiando per le nostre strade d’Europa: nelle nostre comunità sempre più multietniche, multiculturali e multireligiose.

Religion Today Festival è giunto alla sua 19° edizione; nato nel 1997 come primo festival internazionale itinerante di cinema per una cultura della pace e del dialogo tra persone, popoli, fedi e culture è stato da allora promotore di un “viaggio nelle differenze”: di culti, credenze, visioni del mondo, stili e linguaggi in un mondo che è andato e continua ad andare pericolosamente (lo vediamo ogni giorno) verso la cosiddetta globalizzazione.

Accanto al concorso cinematografico, Religion Today propone spazi di discussione e di scambio, con un “laboratorio di convivenza” tra cineasti e operatori culturali di diverse fedi e nazionalità. Ogni edizione approfondisce un tema dell’anno e include eventi speciali, momenti di approfondimento scientifico e attività per le scuole di ogni ordine e grado.

Il festival ha quindi una portata veramente internazionale che vede la partecipazione di registi e cineasti da tutto il mondo e di grandissima attualità: 53 film in concorso, documentari, film, cortometraggi a soggetto da 26 paesi diversi. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vi segnaliamo la serata inaugurale di venerdì 7 ottobre. Dopo l’apertura ufficiale ospiterà un primo confronto sulla mutazione del significato di essere donna, uomo, coppia fra immagine e stereotipi. Protagonisti una delle registe italiane di film documentari a carattere sociale più interessanti ed innovative, Alina Marazzi (all’attenzione della critica e del pubblico internazionale con il suo primo film documentario Un’ora sola ti vorrei, un ritratto della madre morta suicida quando lei aveva sette anni, di cui cerca di ricostruire l’esistenza attraverso un montaggio di sequenze filmate dal nonno paterno.  Dopo il successo di questo film intimo e personale, ha realizzato Vogliamo anche le rose (2005) con il quale intende «ripercorrere la storia delle donne dalla metà degli anni Sessanta fino alla fine dei Settanta e metterla in risonanza con il nostro presente conflittuale e contraddittorio, nell’intento di suscitare una riflessione su tematiche ancora aperte se non addirittura rimesse grossolanamente in discussione». Successivamente, sempre nel 2005, ha realizzato Per sempre, documentario spirituale sulla vita monastica. Nel 2012, per lei, l’esordio nel lungo con Tutto parla di te, in cui racconta, con sensibilità, una complessa storia di donne alle prese con le gioie e i dolori della maternità. Nel 2014 realizza Confini, corto che accosta filmati d’archivio della Grande guerra ai versi poetici di Mariangela Gualtieri. Anna Piaggi, una visionaria nella moda è il suo ultimo documentario) ed il teologo Brunetto Salvarani, teologo, giornalista e scrittore; docente di Missiologia e Teologia del dialogo presso la facoltà Teologica dell’Emilia Romagna di Bologna (fra i suoi libri più recenti La Bibbia di De Andrè, I ponti di Babele, Imitazione di Cristo, De Judaeis, Molte volte e in diversi modi).

A seguire la proiezione dalla serie web americana ADAM & EVE di Davey & Bianca Morrison (corto, 25 min, 2016)che ripropone in chiave ironica il primo corteggiamento uomo/donna della storia. La frase più rappresentativa del corto è:

“Se non fossi l’unica donna sulla Terra, mi vorresti comunque?”

Altra iniziativa da non perdere nell’ambito del festival a nostro avviso, DONNE, RELIGIONI, VECCHI E NUOVI SCHERMI che vedrà due appuntamenti del Centro per le Scienze Religiose FBK (Fondazione Bruno Kessler) dedicati alle donne ed alle relazioni di genere.

Primo appuntamento nell’Aula Grande della sede FBK di via S. Croce 77 di Trento sabato 8 ottobre alle 10,30: “A proposito di Netflix:questioni religiose e di genere all’interno delle serie tv” Il tema dell’anno del Festival sarà indagato nel contesto del successo planetario delle nuove serie televisive con l’ausilio di tecnologie di analisi semantica dei sottotitoli e delle recensioni. Con interventi di Alberta Giorgi, Marco Stranisci e Federica Turco. Nell’occasione sarà anche presentata la mostra in realtà aumentata: Fermo immagine (tutte le info in: Trento segnalazioni). A cura di FBK-Isr (centri per le scienze religiose e le tecnologie dell’informazione).

Secondo appuntamento in via S. Croce 77 giovedì 13 ottobre alle 18.00: “Dalla parte di Eva. Religioni e relazioni di genere”. Dall’8 al 17 ottobre, nella hall principale di FBK troverete l’esposizione “Fermo- immagine: una mostra in realtà aumentata su donne e religione”.

Tutte le proiezioni e gli eventi sono aperti e gratuiti. Non snobbiamo questa meravigliosa occasione soltanto per il fatto di averla a portata di mano nelle nostra città di Trento, ma rendiamole giusto omaggio con la nostra partecipazione.

Qui trovate il link al programma completo  http://www.religionfilm.com/it/program

19-religion-today-filmfestival-1
WE ALL LOVED EACH OTHER SO MUCH – RELIGIONS & GENDER ISSUES

 

 

One thought on “19th Religion Today Film Festival

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...