MARZO… ROMEO & GIULIETTA

“Se con indegna manoprofano questa tua santa reliquia(è il peccato di tutti i cuori pii),queste mie labbra, piene di rossore,al pari di contriti pellegrini,son pronte a render morbido quel toccocon un tenero bacio”. The Most Excellent and Lamentable Tragedy of Romeo and Juliet – William Shakespeare, 1594 ca. Polaroid Semprebon Lucia

Continua a leggere

FEBBRAIO… CIME TEMPESTOSE

“Ci deve essere, fuori di noi, un’esistenza che è ancora la nostra. A che scopo esisterei, se fossi tutta contenuta in me stessa?” Emily Brontë, Cime tempestose Lucia Semprebon Photography

Continua a leggere

GENNAIO… OPHELIA

Eccoci a cominciare un nuovo anno. Ecco il mio contributo per gennaio.“Ophelia” Lucia Semprebon #ophelia #hamlet #shakespeare #tragedy #theatre #flowers #polaroid

Continua a leggere

DICEMBRE… NODI

Nodi disciolti facile è la strada Verso la quiete #haiku #poetry #smallpoetry #digitalphoto #sonynex 

Continua a leggere

SETTEMBRE… SOLI

“Se tu fossi stato con me t’avrei chiesto scusa. Oppure aiuto. Invece non c’eri; incredibile come gli altri manchino sempre nei momenti in cui se ne ha bisogno; passi giorni, mesi, anni interi con qualcuno a cui non hai da dir nulla e nel momento in cui hai da dirgli qualcosa, magari scusami, aiuto, lui non c’è e tu sei solo.”   […]

Continua a leggere

LUGLIO… SFONDI

“Era estate, un gioco di trasparenze, occhi profondi e sinceri … e sullo sfondo, le cicale.” Nalia. #analogic #fujica #bianconero #luglio #estate

Continua a leggere

GIUGNO… LIMPIDO

Limpido lago raccoglie al mattino Qua e là barche #haiku #poesie #polaroid #lake #molveno 

Continua a leggere

MAGGIO… SE MI PERDO

Se mi perdo nulla è perduto finché avrò la luce. #polaroid #slr680 #600colorfilm #impossibleproject #perdersi

Continua a leggere

MARZO… TRACCE

Lasciamo sempre tracce di noi. Nei luoghi che ci appartengono, nelle persone che le sanno custodire.

Continua a leggere

GENNAIO… UNICA

“Ricordo ancora quando ti vidi per la prima volta. Era un caldo giorno d’estate e tu eri lì, sotto il sole. Tu stessa eri fatta di sole, i tuoi capelli, le tue labbra. Mi scaldavi e mi riempivi. La curva della tua spalla, le pieghe della pelle, il piccolo neo, il tatuaggio erano tuoi segni […]

Continua a leggere