Fatti da parte M.other_ovvero come sopravvivere all’adolescenza di un figlio

Chi è genitore lo sa bene. Una delle caratteristiche di questo mestiere è quella di vivere in un vero e proprio game con livelli  di difficoltà crescenti e inaspettati. Raggiunto un mondo, conclusa una missione, invasa un’area, abbattuto un muro sarai passato semplicemente al livello successivo. E non cantare mai  vittoria se non vuoi perdere […]

Continua a leggere

SEX EDUCATION: MASTURBAZIONE

Mi chiamo Francesca, lavoro nel mondo della formazione ed educazione all’affettività e sessualità. Lavoro inoltre nel sociale e questo mi da l’opportunità di conoscere i molti volti dell’umanità. Sono un’appassionata femminista e uno dei miei hobby è mettere la gente in imbarazzo parlando di sesso come si parla del meteo.  Credo nell’unicità delle persone e […]

Continua a leggere

FEBBRAIO… CIME TEMPESTOSE

“Ci deve essere, fuori di noi, un’esistenza che è ancora la nostra. A che scopo esisterei, se fossi tutta contenuta in me stessa?” Emily Brontë, Cime tempestose Lucia Semprebon Photography

Continua a leggere

OLIVETTI, IL SOGNO POSSIBILE

E’ strano come le parole di Adriano Olivetti pronunicate circa 40 anni fa , risuonino oggi ancora così attuali. E’ forse per questo che attorno allo spettacolo teatrale di Laura Curino e Gabriele Vacis, Olivetti. Il sogno possibile abbiamo deciso di organizzare un evento che parte proprio da una delle domande che l’imprenditore di Ivrea si […]

Continua a leggere

VOIT/VUOTO

A una settimana dall’uscita, VOIT è il podcast più ascoltato delle sezioni narrativa e drama su iTunes . Se non l’avete ancora ascoltato, the time is now: è adesso il tempo per farlo. Interamente ambientato in Trentino, è un racconto noir alpino ad episodi che parte dallo svuotamento del bacino del lago di Molveno avvenuto nel […]

Continua a leggere

COME UCCELLI DI PASSO

“I bambini erano a Birkenau come uccelli di passo: dopo pochi giorni erano trasferiti al Block delle esperienze, o direttamente alle camere a gas” P. Levi, La tregua Almeno un milione e mezzo i bambini persero la vita nei campi di sterminio. Ripetiamolo insieme: UN MILIONE E CINQUECENTOMILA BAMBINI.  Come se sparisse l’intera città di […]

Continua a leggere

RECENSIONE BOTSWANA KID DI BIG HOUSE

Ah, questo ragazzone. Dà da pensare, Biggie. Ma soprattutto, si dà da pensare. “Think-About-Kid”. Il suo nuovo monile ha avuto una gestazione lunga e complessa, un continuo ottovolante fatto di brusche frenate ed improvvise ripartenze, inseguendo una linea di traguardo che forse lui stesso finiva con l’allontanare da sé, in continua olimpionica Sfida con la […]

Continua a leggere

POETI MODERNI II: LOGOS

Il secondo appuntamento con i poeti moderni ci fa scendere a sud, sud come Roma, ma prima ancora sud come la Puglia. Oggi intervisterò il mio fratello terrone, il poeta che dalla provincia di Bari si è spostato poi a Roma alla conquista della capitale, Giuliano Carlo “Logos” De Santis! – Mattia Zadra Ciao Giuliano! […]

Continua a leggere

E VENNE DAL BUIO UN RAV DI LUCE

Infuriano le polemiche sull’Istituto comprensivo romano (parliamo di scuole medie ed elementari per capirci) che pubblica sul sito una divisione dei dati di contesto dei singoli plessi in base al ceto economico e alla provenienza sociale degli iscritti. In particolare sottolinea che a Monte Mario c’è il maggior numero di alunni privi di cittadinanza italiana […]

Continua a leggere

TROPPE OPHELIA: Endometriosi e Pregiudizio

La modernità così complessa del personaggio di Ophelia sta anche nell’aver rappresentato la tragedia di una condizione totalmente aliena, perché relegata  a una dimensione non integrabile col suo tempo, del femminile. Ophelia non viene accettata, il suo dolore non viene compreso e sicuramente non è accessibile a chi la circonda. Questa sua esclusione, questa sparizione […]

Continua a leggere

GENNAIO… OPHELIA

Eccoci a cominciare un nuovo anno. Ecco il mio contributo per gennaio.“Ophelia” Lucia Semprebon #ophelia #hamlet #shakespeare #tragedy #theatre #flowers #polaroid

Continua a leggere

IL CURIOSO CASO DELL'ANNO ALL'INCONTRARIO

Ci vorrebbe un nuovo anno al contrario, che nascesse già vecchio, come Benjamin Button. Un bell’anno con tutta la sua tela già annodata, pronta. E coi nodi tutti in fila, ordinati, facili da sciogliere. Un anno onesto, in cui al brindisi la gente si dirà “Sarà il solito anno di merda, ma almeno ci vorremo […]

Continua a leggere

L'OMINO DELLO STAGNO

Non si capiva bene che creaturina fosse, l’omino dello stagno. Una specie di elfo, o forse di alieno. Piccolissimo, con i suoi pantaloncini rossi, viveva nello stagno. E ogni sera, al calare del sole, si sedeva solitario sul bagnasciuga con lo sguardo rivolto al cielo, in trepidante attesa dell’arrivo delle stelle. A questo punto, si […]

Continua a leggere

GLI ALTRI, COSA DICONO?

Un film, Due giorni, una notte, di Jean-Pierre e Luc Dardenn, presentato nel 2014 alla 67^ edizione del Festival di Cannes, accolto in sala con 15 minuti di applausi, porta magistralmente alla luce quello che resta uno dei nodi centrali del nostro tempo: il lavoro. Nonostante sia già passato qualche anno dall’uscita, il tema rimane […]

Continua a leggere

VINCITOR@ CALL 2019 "NODI"

Sonia De Nardi è la vincitrice della nostra Call For Ideas 2019. Titolo:….di Nodi da Sciogliere      di legAmi da lasciar Andare              Storie di Cuori. Tela 30×30 e corda e tanti tanti tanti nodi L’idea vincitrice si è distinta nella competizione cui hanno partecipato 5 progetti per coerenza con […]

Continua a leggere