FUTURE: ABBATTERE IL MURO DEL SILENZIO

I fatti di questi giorni e forse ancor più le polemiche che ne sono scaturite mi lasciano sgomenta e attonita. L’episodio degli insulti in campo a Balotelli, italiano, che si è ribellato lanciando il pallone in tribuna. Poi il 14 Novembre scorso le banane marce sulla porta di casa di Balkissa Maiga, che esce di […]

Continua a leggere

TEENOSOPHY: HELP/AIUTO

HELP/Aiuto.  È una richiesta che si sente spesso a scuola. Ti investe, ti sovrasta. Piccole difficoltà quotidiane: un brutto voto, un richiamo scritto, complicato da far firmare.  Una giornata storta. E poi ci sono vite storte: padri e madri che spariscono o che non ci sono anche quando ci sono. L’adolescenza non è una culla […]

Continua a leggere

I SOLI SONO SOLI

I Soli sono soli, sono stelle che brillano al centro delle loro piccole o grandi galassie, bruciano, sono energia, danno energia, consumano energia e poi si spengono, muoiono, diventano buchi neri e si risucchiano la loro galassia, che forse riesplode da un’altra parte e forse non si sa. Di certo nulla si crea nulla si […]

Continua a leggere

M.other e quel privilegio di tornare sui banchi di scuola

Settembre per noi ha solo un sapore. Quello dell’inizio della scuola.  Alpha affronterà la prima media. Beta la prima elementare. C’è grande agitazione; qualche giorno prima simuliamo le tappe dal risveglio all’arrivo a scuola con una programmazione attività/orario da fare invidia all’arte della guerra di Sun Tzu. Perché se la tattica sta nella somma delle […]

Continua a leggere

bambina io, bambin* tu

prendimi la mano quando sarò io quella che non saprà più qual è la direzione toccami la fronte e rimboccami le coperte preparami la borsa dell’acqua calda e sdraiati accanto sul letto per convincermi a bere la medicina amara che non la voglio la mano tra i capelli e rimani senza poter dormire ad ascoltare […]

Continua a leggere

Fate i Papà… Be Fathers…

So che anche per voi non è facile, cari Papà, intrappolati in un ruolo tradizionale, non più possibile, alle prese con una ridefinizione di identità maschile oltre che paterna, accanto a donne esigenti, stressate da ritmi vorticosi e spesso contraddittorie nelle loro richieste… State sereni: siete i migliori Papà della storia! Forse dedicate più tempo […]

Continua a leggere

8 MARZO

Com’era bello quando ci amavamo, ci rispettavamo e facevamo le nostre lotte fianco a fianco, uomini e donne, insieme. Quando anziché farci la guerra fra i sessi, collaboravamo per costruire un mondo che fosse l’espressione e la sintesi di maschile e femminile. Mi chiedo quando l’aspirazione all’uguaglianza dei diritti e delle opportunità, si sia trasformata […]

Continua a leggere

MADE IN MONTAIN

Carta, polimeri, combustibili fossili, idrocolloidi, colle industriali , barattoli, tibie di cinghiale, teschi animali, protesi dentali, calchi di mani e di dita, micro-organismi, paraffina, biglietti da 5 euro, citazioni religiose, neo-sciamanesimo, numerologia, ricerca d’identità, creatività, critica ai social-networks ed alla chirurgia estetica, apocalissi varie ed eventuali, trasformazione e rivoluzione dal basso. Tutto questo è Patrizio Cavallar, nato […]

Continua a leggere

SETTEMBRE… SFIDA

La sfida è un concetto estremamente e perfettamente soggettivo. E’ lo stimolo per eccellenza, quello che ci costringe a misurarci con noi stessi, con i nostri limiti, le nostre paure. E la montagna è un grande simbolo di sfida che si attaglia ad ogni impresa, piccola o grande che sia. Perché sfidarsi implica sempre fatica […]

Continua a leggere

GRIDA NEL DESERTO

C’è stato un tempo in cui ho creduto che la vita si svolgesse in una tiepida vallata lussureggiante,vicino al mare. Al centro della vallata, in mezzo a prati verdi e campi ordinati, c’era una graziosa città, né troppo provinciale, né troppo caotica, perfettamente a misura d’uomo, abitata da persone gentili, pacifiche e quasi sempre di […]

Continua a leggere

ANTOLOGIA VINTAGE

Zelda uscì dall’acqua arrampicandosi sulla scaletta. La piscina era ancora vuota nonostante fossero già le 11 di un giugno piuttosto generoso. Prese il suo asciugamano e si tamponò i capelli. Non aveva timore di mostrare il suo vecchio corpo che l’età, l’esercizio e l’ansia costante avevano conservato forse non tonico, però asciutto. Decente nel suo […]

Continua a leggere

TUTTO CIO’ DI CUI HO BISOGNO

L’unica cosa che vorrei perdonarmi ora che non sei più a questo mondo, è il non avere mai saputo accettare il tuo invito a danzare.   Sì, sono io la regina dei miei peccati. E’ vero: l’unica cosa che conta è l’amore. Tutto il resto è niente. Un tempo ero bellissima. Ora sono me. Tutto […]

Continua a leggere

OSPEDALE DEGLI INVALSI

Sono al secondo giro di prove Invalsi e adesso ho da dire delle robine. Ciao Mr Invalsi, sono un’umile serva dello Stato a beneficio delle giovani generazioni da 18 onorati anni.  Bella l’idea di una rilevazione oggettiva dei saperi eh! Bella anche l’intenzione di serietà e irreprensibile controllo che lo svolgimento online DOVREBBE  garantire. Poi […]

Continua a leggere

OASI

avvicinare il tuo estremo che tu avvicinassi il mio forse giunti a quel punto l’estremo non sarebbe più tale laddove conoscersi divenisse il riconoscersi (someplace better than where you have been) .e l’imponderabile appare condivisibile      

Continua a leggere