CERI “SOLO”

Ed ecco l’amico Ceregot che mi plana negli auricolari con il suo primo lavoro in proprio!

Già Eroe della scena Hip Hop trentina (Rap’n’Bass ancora rieccheggia, nei posti giusti) poi di recente rombante motore sonico di tutta una schiera di deliziose comete Pop con dietro delle luminescenti scie in live per la penisola, tutte gridolini e display-in-the-air per un botto mainstream meritevole e meritato.

Piazza ora un EP in digitale in cui distilla la sua essenza dell’oggi, facendo germogliare le esperienze accumulate per poi coglierne cinque sugosi frutti.

Apre la spedita “Goodbye”, che si dispiega in asciutto 4/4 con clapping convinto e ritornello in cerca di vittime.

“Passerà” già va su un mood più estivo, con quei filtri un po’ Cosmo nei vocals. Un pezzo ottimista che instilla speranze nei più tristanzuoli tra quelli in ascolto.

Mi era già ampiamente nota “Bimba mia”, una Smash-Hit for Broken Hearts. Inizialmente discorsiva e confidenziale, passa poi di colpo dal confessionale ad una Dancefloor. Rieducazione di cuori lesionati tramite movimento anaerobico, istruttore Master Ceri, lezioni presumibilmente affollate.

La quieta “Guai” rappresenta una pausa ritmica, traccia sospesa in elio come un palloncino a forma di nuvola dei fumetti. All’interno ciò che si intravede sono due righe di punti a capo. Poi ditemi se pare anche a voi, perché io vedo torbido da sempre.

Chiude la title-track, un semi-strumentale sporcato in sottofondo da brusii indefinibili, cauti giochini di voci Up and Down come invocazioni ondivaghe. Tutto poi viene sparato in cielo di colpo dall’entrata di razzi di basso Game of Thrones, un basso gonfio come la puntura di un calabrone-Killer, una roba che è lì per appagare, lo senti proprio che soddisfa i bisogni ancestrali.

Ebbravo il Ceri: “Solo” rappresenta un ottimo viatico per un futuro progetto con minutaggio più corposo. Tempo al tempo comunque, ora c’è davanti tutta un’estate da segmentare a piacere in millemila quarti d’ora con questo EP in cuffia.

“Solo” applausi.

Paolo Creazzi in arte Letokan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.