DISFONIA 22

La bambina era seduta accanto al finestrino. Teneva la testa appoggiata alla spalla del grande. Il finestrino restituiva il riflesso invernale di lunghi capelli chiari e piccole mani, incrociate su gambette esili e composte. I ragazzini guardavano uno di quei video che i genitori avrebbero disapprovato sorridendo, senza intervenire. Ai lati della carrozza il paesaggio […]

Continua a leggere

QUESTIONE DI “GENDER”

Questa la nostra posizione su quanto accaduto in Trentino nelle ultime ore in merito alla decisione della nuova giunta provinciale di sospendere le attività dei ‘‘Percorsi sull’educazione alla relazione di genere” nelle scuole. Va da sé che il nostro appoggio va in particolare a sostegno del gruppo di insegnanti ed educatrici che sono state oggetto […]

Continua a leggere

THE MIRROR

the third shift (from The beauty myth, Naomi Wolf, 1991) by Ariadne Radi Cor

Continua a leggere

LA MUTAZIONE

Mi osservo davanti allo specchio: che bagno di vanità – il tuo stare in mia compagnia. Riconosco ogni singola posa che il tuo corpo assume, ogni singolo impercettibile inconsapevole movimento che caratterizza te come possessore di quel corpo: la posizione della caviglia di destra mentre tieni le gambe accavallate, l’angolazione della coscia, la piega della schiena, le mani abbandonate  […]

Continua a leggere

TARIQ. Figlio di un colonnello con il sogno dell’Europa

Appuntamento alle sei mezza al Porteghet di Trento. È qui che io e Francesco aspettiamo la nostra prima “intervista”. Intanto beviamo. Ci confrontiamo su come gestire l’incontro. Io non ho domande precise, solo una. Francesco prepara la sua donna  (una canon 5D Mark III) e certamente non sta pensando a come fotografare il nostro ospite. […]

Continua a leggere

MOVEMBER

Questo mese ho deciso di parlare di uno stereotipo di genere, che riguarda il mondo maschile e rompere il silenzio su un tema fondamentale quale quello della salute e della prevenzione legata all’universo maschile. E’ statisticamente provato che le donne vivono più a lungo degli uomini. Questo dato, attribuito un fattore genetico, negli ultimi anni […]

Continua a leggere

NOVEMBRE… SILENZIO

“La prima pioggia riporta il silenzio A fior di labbra” #haiku #silenzio #introspezione #interiorità #fotografiaistantanea #novembre 

Continua a leggere

LIVINGARTISTS INCONTRA STEFANO DETASSIS

L’autunno è forse la mia stagione preferita. Meno sfrontata dell’estate. Niente più chiasso, finalmente lentamente scompaiono chiappe e tette a vista. Urla schiamazzi e musica forzatamente allegra. Tutto torna ad essere più vero. Più sommesso. Torna il silenzio. Si riallacciano prima le camicie e poi i cappotti. Si possono di nuovo proteggere lo sguardo ed […]

Continua a leggere

ANTOLOGIA VINTAGE

Zelda uscì dall’acqua arrampicandosi sulla scaletta. La piscina era ancora vuota nonostante fossero già le 11 di un giugno piuttosto generoso. Prese il suo asciugamano e si tamponò i capelli. Non aveva timore di mostrare il suo vecchio corpo che l’età, l’esercizio e l’ansia costante avevano conservato forse non tonico, però asciutto. Decente nel suo […]

Continua a leggere

LUGLIO… DESERTO

“Chi vive nel deserto, è vivo davvero”.     #polaroid #fotografiaistantanea #impossiblefilm #deserto 

Continua a leggere

L’AMANTE

Ascoltavo gli sguardi  della donna che abitavo farsi calpestio sulle pareti ruvide della casa che non è mai stata nostra. Non udivo più  quei  suoni leggeri che davano grazia ai nostri segreti. Stavamo sempre sullo stesso treno, ma lontani da qualsiasi confine. Il buio di una infinita galleria  ci avvolse, in fondo sempre e solo […]

Continua a leggere

ROCKING ROLLING

Al termine “resilienza” devo essere sincera: preferisco petaloso! Sarà per via di quanto negli ultimi anni questo termine è inflazionato, abusato e inserito malamente in ogni contesto, perché si sa, quando le parole iniziano a diventare di moda tutti ci si buttan: uffff! la morte della cultura… che brutta cosa! In ogni caso c’è una […]

Continua a leggere

MAY DAYS

A volte ve ne andate insieme. Lei sale in macchina. Tu sali in macchina. Le piace seguirti a distanza mentre tu metti gli occhi nello specchietto.  O la affianchi. Fai finta di niente ma sorridi. C’è un incrocio: lei va a destra, tu a sinistra.  È la vita. Ecco: volevo dirti che continua a parlarti. […]

Continua a leggere