#LivingInTrentino · #LivingTrento · #livingwomen · #RifiutiSpeciali · affinità elettive-elective affinities · attivismo/activism · bambini-children · collaborazioni · condivisione-sharing · Consigli · CULTURE CURES-LA CULTURA CURA · diritti/rights · diritto al lavoro · Donna · Donne Contro-Women Against · education-educazione · Eventi-Events · figli · gender · genitorialità-parenthood · identità-identities · Il Posto delle Donne-Women's Place · Immaginario/Imaginary · Immagine femminile/Female Image · indipendente-independent · lavoro · Madri/Mothers · maternità-motherhood · Mostre/Exhibitions · Passione-Passion · Politica-Politics · posso essere felice · pushing bottons · Questioni di genere - Gender issues · ragazze-girls · Stili di Vita-Lifestyles · Storie · teatro-theatre · Territorio-Territory · the art of not sitting pretty · trento · Una Storia del Genere-An History of Gender · Vita sostenibile-Sustainable living · vivere/living · woMen

NON SOLO ROSA – UNA SERATA SULLA LEADERSHIP FEMMINILE

NON SOLO ROSA – UNA SERATA SULLA LEADERSHIP FEMMINILE
Giovedì 27 ottobre – 17.30 al Palazzo delle Albere, via R. da Sanseverino, 45 Trento 

Una serata dedicata al ruolo della donna oggi nel Welfare e non solo che sarà anche l’occasione per avere maggiori informazioni sul concorso di idee Intrecci possibili!

Dibattito con la partecipazione di Riccarda Zezza
42 anni, due figli, 15 anni spesi in grandi multinazionali in Italia (Pirelli, Microsoft, Banca Prossima) e all’estero (Nokia) in ruoli di comunicazione e project management.
Da due anni imprenditrice: ha fondato la società Piano C per innovare radicalmente l’organizzazione del lavoro e cogliere tutta l’energia delle risorse emergenti, come le donne. Il modello proposto da Piano C ha vinto nel 2012 il primo premio della Banca Europea per gli Investimenti come “Miglior Progetto di Innovazione Sociale in Europa”
Liberi di immaginare un mondo oltre gli stereotipi | Riccarda Zezza | TEDxCaFoscariU
Seguirà un aperitivo e lo spettacolo teatrale M.Other alle ore 19,30

M.Other è il sequel di ‘No Kids. Stato di gravidanza’, la prima pièce della compagnia Rifiuti Speciali che affrontava il tema della gravidanza con l’intento di scardinarne i principali luoghi comuni.

Al centro dell’analisi rimane sempre l’universo femminile, ma questa volta viene approfondito il senso di inadeguatezza rispetto a un duplice ruolo, quello di donna e di madre, e il dilemma che porta con sé:

la scelta della maternità quanto pregiudica l’affermazione della propria identità personale? Qual è il prezzo che ancora oggi una donna paga per diventare madre? Quale e quanta parte di sé abbandona o delega? Chi definisce il sottile confine (se esiste) tra buona e cattiva madre?

Noi non lo sappiamo. Ma ne abbiamo ampiamente discusso nel luogo  che odiamo per eccellenza : il parco.

Rifiuti Speciali
presenta
M.Other
di Manuela Fischietti
con Beatrice Uber, Ornela Marcon, Manuela Fischietti

Madre inteso come legame atavico. Madre inteso come legame indissolubile. Madre inteso come donna che ha generato figli. Ma chi era quella donna prima di diventare madre? Quale donna è diventata?
Medea, Madame Bovary, Maria, Anna Karenina, Eva, la matrigna di Cenerentola, mia madre, tua madre, Belen Rodriguez le nostre ispirazioni.

Tre donne sono le nostre voci. Ogni giorno, nella ritualità dell’incontro, la riaffermazione della loro identità. Da cercare in casa, su una panchina, non importa. Da cercare comunque. Altrove.

Durante la serata sarà visitabile anche la mostra di illustrazione itinerante Libere e sovrane Le ventuno donne che hanno fatto la Costituzione

Il 2016 è il 70° anniversario del voto alle donne in Italia. Nel 1946, per la prima volta nella storia del Paese, le donne votarono e furono elette, parteciparono alle elezioni amministrative, al referendum istituzionale per scegliere tra Monarchia e Repubblica, e presero parte all’Assemblea Costituente che aveva il compito di redarre la Costituzione della nuova Repubblica. Nell’Assemblea Costituente, tra le 556 persone elette, ci furono 21 donne che parteciparono ai lavori e alle discussioni per la scrittura dei principi fondamentali della nostra democrazia.

Il desiderio di riscoprire queste donne e il loro contributo nella stesura della Carta Costituzionale ha portato a realizzare questa mostra, composta da ventuno tavole illustrate realizzate appositamente dall’illustratrice Michela Nanut e frutto di un lavoro di gruppo a cui hanno partecipato Micol Cossali, Giulia Mirandola, Novella Volani, Mara Rossi.

Progetto a cura di Se Non Ora Quando Trentino, A.N.P.I. Rovereto-Vallagarina, Casa delle donne Rovereto nell’ambito del progetto “I tanti volti delle donne” promosso da Comunità della Vallagarina con il sostegno di Provincia Autonoma di Trento.
Catalogo a cura della Commissione Provinciale Pari Opportunità.

La mostra è a disposizione delle scuole, dei Comuni e delle realtà interessate a proporla nel proprio territorio.

libereesovrane

Evento
https://www.facebook.com/events/796298417177434/permalink/796977633776179/

nonsolorosa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...