#livingwomen · #lovepotion · abitudini moderne · Consigli · corpo-body · creatività-creativity · Estate/Summer · identità-identities · Immaginario/Imaginary · immagine · libri · Maschere-Masks · Questioni di genere - Gender issues · regali · ruoli sessuali-sexual roles · stereotipi-stereotypes · Storie · woMen

Siamo tutt@ drag!

Io non resisto: sono vanitosissima, da sempre, da ragazzina. Soprattutto, la cosa che mi trasforma l’occhio in una palla di fuoco, sono i colori: ombretti, eye-liner, matite, rossetti di tutti i colori, mat, nacrè, sheer, duo color, brillantini (soprattutto brillantini!)…praticamente una giungla di colore. In questi ultimi anni il colore ed i colori del make-up si sono trasformati: alcuni colori e texture che si potevano trovare solo in marchi professionali per lo spettacolo, ora si trovano senza problemi in parecchi marchi, per tutte le tasche. E quindi siamo tutt@ trasformat@ in are multicolor, tutt@ in Brasile 365 giorni all’anno, tutt@ vedette in locali dove le Drag Queen la fanno da padrone, dove le labbra enfatizzate, le sopracciglia disegnatissime sono fondamentali. Avete presente Divine? E Ru Paul? Jeffreestar?

In queste ultime settimane mi sono tuffata in un mondo a metà tra realtà, i colori del make up di case cosmetiche “reali”, che si possono vedere e toccare, e virtuale, fatto di make-up artists, blogger e youtubers che testano prodotti, “swatchano” colori di rossetti e ombretti, propongono make-up. Siamo davanti ad un’estetica dicotomizzata: da un lato colori forti, saturi anche in contrasto, “da palcoscenico”, dall’altro l’ossessione totale per il “nude”. Il “nude” ovvero il neutro, le nostre nonne o mamme lo chiamavano “cammello” e si trovava sui cappotti, considerati più eleganti, perché si sa, il colore morbido, fluido, che non impatta sull’occhio è, per definizione (borghese), elegante. Assieme al blue navy, colore militare per eccellenza. Quindi si è scatenata una ricerca ossessiva dei rossetti e gloss che fanno scomparire le labbra o le colorano appena in maniera naturale (sic!) e occhi sapientemente truccati con ombre chiare e scure per un effetto molto naturale (supersic!) e “nude”. Urban Decay, una delle prime case americane di make-up vegano, ha fatto fortuna con le palette della serie “Naked”. Kylie Jenner, famosa per essere una dei protagonisti del reality “Al passo con i Kardashian”, ha creato dei rossetti liquidi dalla resa opaca sulle labbra, in tutte le sfumature del “nude”: rossetti diventati l’ossessione assoluta di migliaia, letteralmente, di ragazze e ragazzine e sempre invariabilmente sold out in tutti i colori proposti. Oddio, in realtà, a pensarci bene, questo delirio “nude” collettivo non va di pari passo con una maggiore naturalezza del viso truccato anzi, rimane nel solco dell’estrema finzione, poiché si accompagna a chilometri di ciglia finte e pelli così “porcellanate” da strati di primer, concealer, fondotinta e cipria che lo strucco a fine giornata si trasforma in uno scavo archeologico! Lungi da me pensare di lasciare la pelle al naturale, sia chiaro, ma la differenza di modulazione del trucco è particolarmente evidente se prendiamo il libro di Kevyn Aucoin “Making Faces”: la delicatezza, la pulizia dei tratti del viso, degli occhi, che rimangono leggibili, non coperti e trasformati, è molto evidente. Lui, make-up artist tra i più rivoluzionari, morto di cancro nel 2002, nel  libro mostra anche il trucco su uomini, non solo fotomodelli ma anche uomini che non vivono sotto i riflettori come informatici, manager,  lasciando quindi intendere che per Kevyn il trucco era portare alla luce la particolarità dei nostri volti, rendendoli al meglio.

su Instagram:

@pearliason @jkissmakeup @patrickstarr @jeffreestar @luciapicaofficial @sokolum @delilah_crane @theclearskinessentials @organicbunny @nikkietutorials @toniamakeup @biscottigianluca

Kevin Aucoyn

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Modern Make-up Instagramers

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...