Il desiderio del mio tempo

Fermati mi dico.
Me lo dice il corpo,
Me lo dice il cuore.
Così mi fermo, su di una panchina,
Apro il mio taccuino, leggo e rileggo le  frasi annotate.
Viaggio cercando di ricordare quando e perché le ho trascritte..
Viaggio seduta contro tutto questo gridare…
Mi piace rileggere e perdermi in ciò che é stato e sarà.
Ve ne riporto alcune. Chissà forse ritroveranno un senso nuovo!
“… Alla fine non ho preso il treno. Sono rimasta, la vita è troppo breve per fare sempre e solo quello che è giusto” …
 ” Muri a righe”…
” Posti in cui ero stata e in quelli in cui non ero stata mai, coincidenze mancate, cose perse e mai ritrovate…”
“Castelli di Sabbia”
” Con un dito disegnavo una porta. Uscivo , nella mia immaginazione, con grande gioia e in fretta, attraversavo tutto lo spazio che si vedeva,entravo e scendevo fuori del tempo nelle viscere della terra. Rientravo, ero felice , cancellavo la porta con la mano, e spariva…”
“…Cose giuste cose sbagliate”
” E lo stolto vede la pioggia e null’altro …”
“Essere leggera .”
” il cactus resiste… Abbi cura di te “
Chiudo gli occhi. Sorrido.

isam

3 risposte a "Il desiderio del mio tempo"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.