cambiamenti-changes · condivisione-sharing · Donna · Donne Contro-Women Against · Il Posto delle Donne-Women's Place · libertà-freedom · Madri/Mothers · Politica-Politics · pushing bottons · ricorrenze-anniversaries · self portraits-ritratti del sè · separazione-separation · Storie · the art of not sitting pretty · Una stanza tutta per sè-A Room of One's Own · woMen

Orchidea d’Acciaio

Il 19 Giugno ha compiuto 71 anni una donna: se esiste una speranza che in un prossimo futuro la democrazia possa crescere e svilupparsi in Asia, Aung San Suu Kyi ha avuto ed ha un ruolo strategico in questo processo politico.

Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la pace nel 1991, leader dell’opposizione in Birmania e candidata alla presidenza nelle elezioni politiche nel 2015.

La racconta qui di seguito un documentario della BBC (2012), purtroppo solo inversione inglese; ricordiamo comunque che il regista Luc Besson ha raccontato nel film The Lady – l’amore per la libertà la storia di come l’ ‘Orchidea d’acciaio’ sia stata promotrice del movimento per la democrazia in Birmania.

Dopo l’assassinio del padre, il generale Aung San, leader della lotta indipendentista birmana, Suu cresce in Inghilterra e sposa il professore universitario Michael Aris. Quando nel 1988 il suo popolo insorge contro la giunta militare, Suu, tornata nel paese natale per assistere la madre malata, si prende la responsabilità di guidare l’opposizione al potere assoluto dei generali.

Costretta agli arresti domiciliari in Birmania, Suu vive la sua rivoluzione democratica, grazie al sostegno del marito e dei figli – seppure allontanati dal Governo Birmano e fatti rientrare in Inghilterra a causa della Rivoluzione con l’idea di ricattarla emotivamente e riuscire a costringere anche lei a lasciare il Paese ed abbandonare il suo ruolo politico – che le darà la forza per riuscire nella sua straordinaria impresa di libertà.

Nel 2014 Marco Martinelli ha scritto “Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi” e l’ha messo in scena con il suo Teatro delle Albe-Ravenna Teatro, per l’interpretazione di Ermanna Montanari.

Aung San Suu Kyi è attualmente Consigliere di Stato della Birmania, Ministro degli Affari Esteri e Ministro dell’Ufficio del Presidente.

 

Aung San Suu Kyi – The Choice regia di Luc Besson (2012)

The Lady – L’amore per la libertà

TRAILER ITALIANO

Questo slideshow richiede JavaScript.

One thought on “Orchidea d’Acciaio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...