#livingwomen · #veggiehearth · abitudini moderne · cambiamenti-changes · condivisione-sharing · creatività-creativity · cucina/kitchen · nutrimento · Passione-Passion · Ricette vegan · Stili di Vita-Lifestyles · Vita sostenibile-Sustainable living · with my own two hands

TIRAMISU’ VEGAN

E’ da un po’ di tempo che cerco la ricetta per un Tiramisù cruelty free e pechè no, più light del tradizionale, ma tutte le ricette che ho travato finora erano troppo complicate e ricche di ingredienti.

Finché non mi sono imbattuta nella ricetta di Fornello Vegano ed è stato subito amore!

Gli ingredienti (pochissimi) li avevo tutti in casa e dopo cena in una mezzoretta ecco il tiramisù pronto! Ed è davvero una bomba!

Vi riporto la sua ricetta, io ho fatto la versione più corposa della crema ed è stato comunque semplicissimo! Le dosi vanno “a occhio” ma vi assicuro che è impossibile sbagliare!

In ogni caso vi consiglio di dare un’occhiata alla sua pagina perché davvero ricca di ricette.

La panna di cui parla è panna di soia da montare, si chiama HOPLA’, si trova nei supermercati normali ed è fantastica da avere in casa se vi viene voglia di un dolce sfizioso. Mia suocera (antivegana per antonomasia) con questa panna ha addirittura inventato un semifreddo…  per la serie “tutto può succedere”!

RICETTA:


PER LA CREMA:

  • Versione semplice (ma già ottima): panna montata, zucchero a velo e  bacche di vaniglia;
  • Versione più corposa (provata da me):  mescolare la panna montata già zuccherata (montata con le fruste) con la crema pasticcera alla vaniglia fatta così: latte di soia al naturale, fatelo scaldare e poi a pioggia buttateci dentro un pò di amido di mais sgranandolo con un colino per evitare grumi; con la frusta girate a fuoco lento (per aiutare la solidificazione potete aggiungere farina) poi bacche di vaniglia a piacere o le boccette di aroma e zucchero di canna (non ne serve molto), girate con pazienza finchè non solidifica. Fatela raffreddare e per evitare che si formi la crosticina in cima copritela con la pellicola per alimenti, facendola aderire alla crema calda (o con una spolverata di zucchero a velo). Quando si è raffreddata unitela alla panna precedentemente montata con le fruste.

PROCEDIMENTO:

  • Nel frattempo fate il caffè e iniziate a posizionare in teglia i biscotti, lui consiglia gli oro saiwa classici, che sono vegani, e secondo me sono proprio perfetti.
  • Quindi fare un doppio strato di oro saiwa passati nel caffè e sopra posizionare la crema, e così via fino allo strato finale di crema su cui va spolverato il cacao (io il cacao lo metto dopo che il tiramisù si è raffreddato in frigo almeno 2-3 ore).
  • La ricetta originale consiglia di inserire una granella di biscotti ai cereali sbriciolati tra uno strato e l’altro, decisamente un tocco in più, ma se non li avete viene buono lo stesso.

Io faccio sempre le monoporzioni perchè se li faccio in teglia poi non sono più capace di tagliare la fetta, ma in entrambi i casi sarà un successo!

tiramisuvegan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...