#comingout · #donnecontro · #livingwomen · affinità elettive-elective affinities · amore · anima-soul · archetipi · cambiamenti-changes · Civilization · coltivare · condivisione-sharing · Consigli · corpo-body · desiderio-desire · dignità-dignity · diritti/rights · Donna · education-educazione · gender · identità-identities · Immaginario/Imaginary · indipendente-independent · Just(?)Music · la Donna Selvaggia-the Wild Woman · legami · libertà-freedom · Love · Madri/Mothers · nutrimento · Passione-Passion · personalità/personality · posso essere felice · Questioni di genere - Gender issues · ragazze-girls · ragazzi/boys · recuperare un rapporto · relazioni-relationships · ricorrenze-anniversaries · ruoli sessuali-sexual roles · sentimenti-feelings · sessualità-sexuality · spiritualità-spirituality · Stili di Vita-Lifestyles · Territorio-Territory · the art of not sitting pretty · uomini e donne · Uomo · vivere/living · woMen

SISTERS AND BROTHERS

Sisters, how do you feel? Brothers, are you all right? Sorelle come state?  Fratelli, tutto bene? – chiediamocelo più spesso –

#comingout · #LivingArtists · #LivingTrentino · #LivingTrento · #livingwomen · abitudini moderne · affinità elettive-elective affinities · anima-soul · art&pain · Back in the years... · condivisione-sharing · conflitto-conflict · controcultura · CULTURE CURES-LA CULTURA CURA · Eventi-Events · identità-identities · in Italia · Just(?)Music · libertà-freedom · luce soffusa · Musica/Music · Passione-Passion · paternità-fatherhood · personalità/personality · pushing bottons · radici-roots · ragazzi/boys · Reputazione-Reputation · resistere resistere resistere · self portraits-ritratti del sè · sentimenti-feelings · Sogno-Dream · Storie · Territorio-Territory · the art of not sitting pretty · trento · Uomo · Viaggiare/Travelling · vivere/living

Emanuele La Piana: I miei grandi insuccessi

Data zero. Sul palco della BookiqueTrento, chitarra elettrica ed acustica con Riccardo Miori. Per Emanuele Ipad e cellulare.  Per suonare musica che sembra provenire da un altrove finalmente incredibilmente vicino. Voce pulita. Cristallina. I testi dei capitoli del racconto di una vita, la sua, si snodano uno dopo l’altro. Densi ed intensi. Ci saranno presto… Continue reading Emanuele La Piana: I miei grandi insuccessi

#CultBreak · #livingwomen · abitudini moderne · art&pain · Back in the years... · blue · Just(?)Music · Love&Rejection · luce soffusa · Musica/Music · pensieri e parole/thoughts and words · radici-roots · sentimenti-feelings · Stili di Vita-Lifestyles · uomini sull'orlo di una crisi di nervi-men on the edge of a nervous breakdown · Vita insostenibile-Unbearable living · vivere/living

TO HAVE THE BLUE DEVILS

Spesso il colore blu viene associato al freddo. Il blu infatti fa parte dei colori freddi e rievoca alla mente una sensazione di gelo e tristezza. Nell’immaginario comune questo colore ispira generalmente infelicità. La parola ‘blue’ in lingua inglese è comunemente connessa all’associazione tra il colore e al senso di malinconia. L’espressione ‘to have the… Continue reading TO HAVE THE BLUE DEVILS

#lovepotion · attivismo/activism · Back in the years... · Estate/Summer · Eventi-Events · in Italia · Just(?)Music · libertà-freedom · Musica/Music · pushing bottons · radici-roots · spiritualità-spirituality · Stili di Vita-Lifestyles · Storia/History · Storie · the art of not sitting pretty

Verde, oro e rosso

In ognuno di noi c’è una porticina, più o meno nascosta che, aprendola, ci permette di entrare nel mondo dei nostri più reconditi desideri, oppure ci permette di placare il nostro animo in fiamme. La mia porticina si chiama “musica”. All’interno di questa stanza meravigliosa piena di suono, c’è un’altra porticina, tutta colorata, tutta bella… Continue reading Verde, oro e rosso

#RifiutiSpeciali · abitudini moderne · bambina io, bambin* tu · bambini-children · condivisione-sharing · conflitto-conflict · Consigli · controcultura · diritto al lavoro · Donna · Donne Contro-Women Against · education-educazione · Eventi-Events · genitorialità-parenthood · gente · identità-identities · Il Posto delle Donne-Women's Place · Immaginario/Imaginary · in Italia · Intolleranze · Just(?)Music · la Donna Selvaggia-the Wild Woman · legami · libertà-freedom · Lontane dal Paradiso-Far from Heaven · Madri/Mothers · parte selvaggia · Politica-Politics · posso essere felice · psiche · pushing bottons · Questioni di genere - Gender issues · ragazze-girls · Reputazione-Reputation · resistere resistere resistere · ricorrenze-anniversaries · self portraits-ritratti del sè · stereotipi-stereotypes · Stili di Vita-Lifestyles · Territorio-Territory · the art of not sitting pretty · un'inquietante Primavera/an unsettling Spring · una vita da single/a single life · uomini e donne · with my own two hands

Come se non ci fosse un domani

Eccole le mamme di oggi. Quelle del primo maggio , che festeggiano i lavoratori nel giorno in cui lavorano. Sempre e comunque. Anche quando si divertono.

Per loro no buoni pasto, no ferie, no malattia, no stipendio. Ma sicuramente crescita professionale a palate, perché mamme non si nasce ma si diventa. E si fa carriera. Di cosa? Di consapevolezza, carattere e costanza.

Ogni cosa che una donna desidera, se madre, deve desiderarla il doppio. E dimostrare che la vuole davvero. Pena: arenarsi nel pantano della maternità, della desperate housewives, della mammaebasta.

conflitto-conflict · Donne Contro-Women Against · education-educazione · Il Posto delle Donne-Women's Place · Just(?)Music · la Donna Selvaggia-the Wild Woman · libertà-freedom · Love&Rejection · pushing bottons · ricorrenze-anniversaries · ruoli sessuali-sexual roles · Stili di Vita-Lifestyles · Storie · the art of not sitting pretty · Una stanza tutta per sè-A Room of One's Own · Una Storia del Genere-An History of Gender

Requiem-Love & Rejection: Billie, Janice, Amy (When  the Ladies sing the Blues – Quando le Donne cantano il Blues)

“If you don’t have the suffering, you can’t sing the Blues” (se non hai la sofferenza, non puoi cantare il Blues), si dice. Non è un caso che queste artiste abbiano trovato espressione nella musica Blues e nel suo registro espressivo. In quei testi.

Non sono state delle brave ragazze, e così è stato concesso loro di continuare a punirsi da sole per la loro eccezionale straordinarietà. Una colpa da espiare con la solitudine, ma che ci ha lasciato in eredità il permesso di abbandonarci ad atmosfere (e non solo) travolgenti. Dentro alla loro musica.

affinità elettive-elective affinities · corpo-body · Donna · Immaginario/Imaginary · Immagine femminile/Female Image · Just(?)Music · La donna d'Inverno · psiche · Uomo

La donna d’Inverno…Winter Lady

Perché d’inverno è meglio la donna è tutta più segreta e sola tutta più morbida e pelosa e bianca afgana algebrica e pensosa dolce e squisita è tutta un’altra cosa chi vuole andare in gita non sa non sa non sa quando la neve attenua tutti i rumori e in strada gli autocarri non hanno… Continue reading La donna d’Inverno…Winter Lady

#LivingInTrentino · affinità elettive-elective affinities · anima-soul · Back in the years... · condivisione-sharing · CULTURE CURES-LA CULTURA CURA · Eventi-Events · gente · Holding Back the Years · i non vecchi-the not old · Immaginario/Imaginary · Just(?)Music · Music · ragazze-girls · teatro-theatre

Roy Ayers @Auditorium “Fausto Melotti”

La mia cultura musicale non è ampia, lo confesso, soprattutto sconta lo snobismo di cui ero musicalmente affetta, da ragazzina: montagne di musica classica, dal ‘500 al ‘900 ma l’enorme contenitore di “pop”, era rimasto pressoché vuoto. Nel corso degli anni ho provveduto a riempire una serie di vuoti: Roy ha contribuito a farmi sentire… Continue reading Roy Ayers @Auditorium “Fausto Melotti”

abitudini moderne · art&pain · assenza · Back in the years... · condivisione-sharing · controcultura · education-educazione · Holding Back the Years · identità-identities · Intolleranze · Just(?)Music · Love&Rejection · Murder · Music · ossessione-obsession · pushing bottons · ricorrenze-anniversaries · Single parents · Storie · the art of not sitting pretty · Uomo

Ricordando John Lennon…Remembering John Lennon

L’8 dicembre 1980 muore John Lennon. La foto degli occhiali indossati dal cantante il giorno del suo omicidio fu scattata dalla moglie Yoko Ono. Quando avevo 5 anni, mia madre mi diceva sempre che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola, mi chiesero che cosa volevo diventare da grande. Io scrissi:… Continue reading Ricordando John Lennon…Remembering John Lennon

#LivingInTrentino · #livingwomen · arte-art · condivisione-sharing · creatività-creativity · CULTURE CURES-LA CULTURA CURA · Eventi-Events · Just(?)Music · luce soffusa · Music · Passione-Passion · radici-roots · Storie · Territorio-Territory · Viaggiare/Travelling

Itinerari Folk – Joe Driscoll & Sekou Kouyatè

I musisti si sono dimostrati così piacevoli ed aperti verso il pubblico, che sono rimasti a lungo, alla fine del concerto, a chiacchierare in maniera rilassata con diverse persone del pubblico. Certo che in una situazione così scatta, magari, la banalizzazione ma davvero è stata ancora una volta una piccola-grande vittoria della musica, specialmente come arte condivisa e collettiva.

#LivingArtists · condivisione-sharing · creatività-creativity · dignità-dignity · Eventi-Events · in Italia · indipendente-independent · Just(?)Music · Music · Passione-Passion · pushing bottons · ragazzi/boys · resistere resistere resistere · Stili di Vita-Lifestyles · Storie · Territorio-Territory

#LivingArtists meets #ArtyNTheWolves

Members: David Vicario aka Arty, voce e chitarra; Luciano Er Monnezza, batteria e cori marakas; Stefano Berengan aka Beri, bassista e cori

Genre: TEDDY BOY ROCK’N’ROLL

Hometown: Pergine Val Sugana (TN)

Finalmente dopo settimane di impedimenti vari riesco ad incontrare la band Arty ‘N’ The Wolves al completo. A fine concerto (peraltro un’ottima esibizione live, caratteristica che contraddistingue tutti i concerti dal vivo degli Arty’s , ndr) come di consueto ci sediamo per fare due chiacchiere easy davanti ad un boccale di birra. Luciano Er Monnezza (batteria) lo conosco da un po’, mentre con Arty (voce) e Beri (basso) ci presentiamo al volo.
La storia e lo spirito del gruppo sono veramente rock’n’roll: li contraddistinguono la voglia di libertà ed un certo grado di sana sanissima ribellione.

Arty ascolta musica a partire dai 16 anni,l’idea embrionale della formazione originale è uscita da Arty e Beri. Inizialmente si tratta di un gruppo punk Arty suona il basso e Beri la chitarra: state bene attenti  Beri vende la chitarra ad Arty ed Arty diventa chitarrista. E’ ancora arty che a 22 perde due anni di università per inseguire la voglia di imparare ad avere padronanza dello strumento e nel 2008 i due decidono che devono trovare al gruppo il nome più tamarro possibile. Cosi nascono gli Arty ‘N’ The Wolves… (“orsi/bears e squali/sharks non ci piacevano abbastanza” cit.)

Seguono anni un po’ turbolenti per la formazione, dove in sala prove alla batteria si susseguono le collaborazioni con Chistè e poi con Walter, alla fine del 2008 da Roma Capitale arriva Luciano Er Monnezza. Iniziano così i concerti disastrosi (testuali parole) a Rosalina Mare, seguono le figure di merda a Verona, il tutto dovuto ad inesperienza e timidezza per ammissione di colpa di tutti i componenti. Ma i ragazzi non mollano. Gradualmente si alza la soglia di esperienza comune, e nel febbraio 2009 esce un demo autoprodotto (“chiediamo pubblicamente perdono ad Alex Carlini, scrivilo che sarà pagato” cit. fra le risa generali). Il demo è “Queen of Teddy Girls”  ed è distribuito su youtube e supera ad oggi le 26.000 visualizzazionipotete (anzi dovete) ascoltarvelo, troverete il link a fine articolo –

Arrivano immediati i contatti per andare a suonare a Francoforte ed in Finlandia al “Real Gone Rock’N’Roll Weekender Finland” organizzato da Eddie Laakso. Gli Arty’s colgono al volo l’opportunità e partono per Francoforte e Finlandia;  e da lì avanti, Riot a Parigi, arrivano degli screzidovuti alla tensione ed il basso lascia, ad un certo punto i membri erano 4 con Marco Scarpa alla pedal steel ed alla seconda chitarra; poi Scarpa sostituisce Beri al basso, poi arriva Maka e suona tre anni il basso. E poi torna Beri.

La loro musica fa riferimento al revival rockabilly, prendono dai Crazy Cavan ‘n’ the Rhythm Rockers , dai The riot rockers remember you, dai Sandy Ford and the Flying Saucers, da Gene Vincent. Tutti i  pezzi sono scritti da Arty ed arrangiati dal gruppo in sala prove.

“La politica è quella dell’ ognuno se fa i cazzi suoi: siamo un po’ alla aldo giovanni e giacomo: sempre nel mezzo di battibecchi ed incomprensioni.”

Fondamentalmente si autodefiniscono dei cazzoni che amano la musica che fanno. Fanno in proporzione più date all’estero che in Italia (di media ogni due in Italia una è all’estero, e decisamente con altri compensi).Tutto questo è un vero peccato, ma è anche vero che in Trentino – dice Luciano ed io sono d’accordo – spesso musicalmente o ti regali ai locali o sennò…ciccia! I locali veramente disponibili ad investire in gruppi di qualità ed a riconoscerla con un compenso adeguato sono pochi … El Paso, Gasoline a Levico sono alcuni dei locali che nonostante la crisi quando possono investono e fanno suonare. Ed hanno un ritorno.

A questo punto Arty dice la sua, ed io condivido le sue parole con  il grande rispetto che porto verso chi prova ancora a fare musica nonostante tutto:

“E’ castrata la musica in Italia, stratassata, prima di arrivare sull’altarino dei fortunati ce ne vuole; dal punto di vista dei gruppi che vorrebbero fare  della loro musica anche la loro professione moltissimi non ci riescono, spesso bisogna svendersi, non c’è una vera nè tantomeno seria cultura musicale che sostenga i musicisti, la musica live viene spesso vissuta come un fastidio dalle istituzioni e dai privati anzichè essere vista come invece accade all’estero, e soprattutto in tutto il Nord Europa – a partire dalla Germania senza andare troppo lontani –  come una risorsa culturale del territorio. Sostanzialmente qui se uno vuole vivere di musica non lo può fare.”

Arty si dichiara in particolare un po’ deluso dalla gente, che non è disposta a “muovere il culo” nemmeno per ascoltare buona musica, perchè forse in fondo della musica non gli frega poi più così tanto a nessuno. Questi sono i tempi dove nessuno si interessa più di uscire per la musica…Che dite proviamo a fargli cambiare idea? Il prossimo concerto sarà Sabato 31 Gennaio a Dolo (VE)

Italoamericano Music Diner Via Mazzini, 90, 30031 Dolo, Veneto, Italy

Arty ‘N’ the Wolves@Italoamericano part.2 “Happy B-Day Luciano”

evento facebook:

https://www.facebook.com/events/420937928070674/?fref=ts

and now…listen!

Questo slideshow richiede JavaScript.

#LivingArtists · anima-soul · controcultura · creatività-creativity · CULTURE CURES-LA CULTURA CURA · dignità-dignity · Eventi-Events · identità-identities · independente-independent · Just(?)Music · libertà-freedom · Music · Stili di Vita-Lifestyles

#LivingArtists meets #GIPSYRUFINA

Incontro Gipsy Rufina per caso, anzi per meglio dire per uno di quegli strani casi della vita. Sto salendo da Trento a Fai della Paganella e mi arriva la chiamata di Luciano, un amico e musicista. “Mari, mi daresti un passaggio fino a Fai, c’è un mio amico che è appena tornato da un tour in… Continue reading #LivingArtists meets #GIPSYRUFINA

affinità elettive-elective affinities · art&pain · condivisione-sharing · Immaginario/Imaginary · Just(?)Music · La donna d'Inverno · love? · Mental Illness · psiche · ragazze-girls · ragazzi/boys · relazioni-relationships · Sogno-Dream · Uomo · woMen

Wish I had a Sylvia Plath

Sylvia Plath (Boston 27 ottobre 1932 – Londra, 11 febbraio 1963) Wish I had a Sylvia Plath Busted tooth and a smile Cigarette ashes in her drink Kind that goes out and then sleeps for a week The kind that goes out on her To give me a reason, for well, I don’t know Maybe she’d take… Continue reading Wish I had a Sylvia Plath

anima-soul · condivisione-sharing · controcultura · denaro-money · Just(?)Music · libertà-freedom · Love · Natura-Nature · pushing bottons · radici-roots · resistere resistere resistere · Sogno-Dream · spiritualità-spirituality · the art of not sitting pretty

PATIENCE: ….kindly dedicated to Nelson Mandela

Sabali, Sabali, Sabali, yonkontê Sabali, Sabali, Sabali, kiye ni kêra môgô Sabali, Sabali, Sabali, yonkontê Sabali, Sabali, Sabali, kagni ni kêra môgô Some of the smartest dummies Can’t read the language of Egyptian mummies An’ a fly go a moon And can’t find food for the starving tummies Pay no mind to the youths Cause… Continue reading PATIENCE: ….kindly dedicated to Nelson Mandela

desiderio-desire · Donna · Fall · Just(?)Music · Love&Rejection · love? · relazioni-relationships · sessualità-sexuality · Storie · Territorio-Territory · Uomo

Honey Bee

Honey Bee vieni e ronzami vicino non ti ho più vist* per così tanto tempo Ho bisogno di sentirti, intendo avvolgerti come col*i di cui mi è stato narrato in una canzone Là fuori nella foresta Alberi di pino dai tronchi altissimi nei boschi Mi ha dato un amore dolce La sua grazia di bosco… Continue reading Honey Bee