#Inunastanzaper · #livingwomen · #taniasebastiani · affinità elettive-elective affinities · al sicuro · Casa/Home · Estate/Summer · fotografia/photography · Scrittura · sentimenti-feelings · stereotipi-stereotypes · Stili di Vita-Lifestyles · Territorio-Territory · Una stanza tutta per sè-A Room of One's Own

Agosto… #casa

“La signora Dalloway disse che i fiori li avrebbe comperati lei.
Quanto a Lucy aveva già il suo daffare. Si dovevano togliere le porte dai cardini; gli uomini di Rumpelmayer sarebbero arrivati tra poco. E poi, pensò Clarissa Dalloway, che mattina – fresca come se fosse stata appena creata per dei bambini su una spiaggia.
Che gioia! Che terrore! Sempre aveva avuto questa impressione, quando con un leggero cigolio dei cardini, lo stesso che sentì proprio ora, a Bourton spalancava le persiane e si tuffava nell’aria aperta.”
[Virginia Woolf, La signora Dalloway, traduzione di Nadia Fusini, Feltrinelli, 2014]

 

Casa
Casa – foto di Tania Sebastiani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...