Alla rivoluzione!

Ho pensato a lungo a cosa scrivere. Eventi in questo mese ce ne sono stati tanti. I 3 anni del mio piccolo furioso. L’imparare a stare a galla della mia principessa (non me ne vogliano le femministe, si fa per dire) La mia riappacificazione definitiva con la montagna La dichiarazione dei redditi Il concerto di […]

Continua a leggere

PIOGGIA VIOLA

Nel 2008 Prince, trovato senza vita nel suo studio, sorprese il pubblico di Coachella con una cover di Creep dei Radiohead. Il gruppo inglese di Oxford ha rilasciato il permesso pubblicamente per la diffusione del video a youtube: STATEMENT FROM RADIOHEAD “Beh dite a youtube di sbloccare il video. E’ la nostra di canzone” “Well, tell […]

Continua a leggere

Mr Tony Allen, e chi lo avrebbe mai detto

E’ stato un onore, Sir Allen. Un privilegio. Come lo è ogni singola carezza che si dona e che si ha in dono, del resto.

Disco consigliato: “Afro Disco Beat” Tony Allen plays with Afrika 70 and the Afro Messengers – Vampisoul, 2008

Continua a leggere

Roy Ayers @Auditorium “Fausto Melotti”

La mia cultura musicale non è ampia, lo confesso, soprattutto sconta lo snobismo di cui ero musicalmente affetta, da ragazzina: montagne di musica classica, dal ‘500 al ‘900 ma l’enorme contenitore di “pop”, era rimasto pressoché vuoto. Nel corso degli anni ho provveduto a riempire una serie di vuoti: Roy ha contribuito a farmi sentire […]

Continua a leggere

Ricordando John Lennon…Remembering John Lennon

L’8 dicembre 1980 muore John Lennon. La foto degli occhiali indossati dal cantante il giorno del suo omicidio fu scattata dalla moglie Yoko Ono. Quando avevo 5 anni, mia madre mi diceva sempre che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola, mi chiesero che cosa volevo diventare da grande. Io scrissi: […]

Continua a leggere

Itinerari Folk – Joe Driscoll & Sekou Kouyatè

I musisti si sono dimostrati così piacevoli ed aperti verso il pubblico, che sono rimasti a lungo, alla fine del concerto, a chiacchierare in maniera rilassata con diverse persone del pubblico. Certo che in una situazione così scatta, magari, la banalizzazione ma davvero è stata ancora una volta una piccola-grande vittoria della musica, specialmente come arte condivisa e collettiva.

Continua a leggere

#LivingArtists meets #ManuelAndTheSteadyMoods”

Members: Voice: Manuel Sicchirollo; Guitar: Paul Hilber;  Bass: Christian Callice; Drums: Patrick Prasch; Sax: Christian Bauer; Trumpet: Christian Eccli Genre: Rocksteady, Bluebeat, Reggae, Ska Good Vibes, quelle attorno al tavolo con Manuel Sicchirollo, front-man dei neonati (si fa per dire, e ne capirete presto il motivo)  Manuel & The Steady Moods.  Il nuovo gruppo nasce con […]

Continua a leggere

Cronaca di un concerto: #MsLaurynHill

Ci sono emozioni talmente ricche che possiamo solo provare a descrivere con le parole, ci sono avventure che nascono quasi per caso e dove tutto fila liscio-liscio. Ci sono. E posso dire dal cuore per fortuna e meno male – considerato il mio tasso di cinismo medio – cose che proprio non ti aspetti. Questo è il […]

Continua a leggere

#LivingArtists meets #ArtyNTheWolves

Members: David Vicario aka Arty, voce e chitarra; Luciano Er Monnezza, batteria e cori marakas; Stefano Berengan aka Beri, bassista e cori Genre: TEDDY BOY ROCK’N’ROLL Hometown: Pergine Val Sugana (TN) Finalmente dopo settimane di impedimenti vari riesco ad incontrare la band Arty ‘N’ The Wolves al completo. A fine concerto (peraltro un’ottima esibizione live, caratteristica che contraddistingue tutti i concerti […]

Continua a leggere

#LivingArtists meets #GIPSYRUFINA

Incontro Gipsy Rufina per caso, anzi per meglio dire per uno di quegli strani casi della vita. Sto salendo da Trento a Fai della Paganella e mi arriva la chiamata di Luciano, un amico e musicista. “Mari, mi daresti un passaggio fino a Fai, c’è un mio amico che è appena tornato da un tour in […]

Continua a leggere

#LivingArtists meets #MATTEOROMA

Con Matteo Roma, classe 1987, parliamo di musica elettronica e djing, senza domande, percorrendo i sentieri del panorama locale e osservando gli aspetti che lo caratterizzano. Un ragazzo rilassato ed un artista umile, dote rara in questi tempi del “notami-notami”, che si è avvicinato alla musica con gli strumenti tradizionali, chitarra e batteria, ascoltando i grandi nomi come Genesis, Pink Floyd, Peter Gabriel. Passa quindi dietro alla consolle ed inizia a suonare musica elettronica. Prima di buttarsi nella mischia, però, si esercita da solo, per il puro piacere di imparare, prediligendo le sonorità tecno-house del famoso dj francese Laurent Garnier e le contaminazioni variegate di Flying Lotus. Nel 2008 con il progetto Junkbeat arrivano le prime soddisfazioni e Matteo, fra le tante serate, suona ad Ibiza e per la Notte Bianca di Trento. Il collettivo si scioglie nel 2010 per una naturale evoluzione dei componenti che porta alla nascita di Meine Liebe, un nuovo collettivo composto inoltre da Stefano Bordi e Nicola Belli. A gennaio performano al Tresor, noto tecno club berlinese dove acquisiscono una dimensione più internazionale, superando la diffusa chiusura locale.

Continua a leggere