LIVINGARTISTS incontra JÖRG ZEMMLER

Jörg Zemmler vive tra Vienna e Siusi (Alto Adige), e lavora in modo interdisciplinare e sperimentale. Nato nel settembre del 1975 a Siusi, frequenta più tardi l’università di Inssbruck. Si trasferisce poi a Vienna dove nel 2006 è stato il vincitore del concorso per le canzoni di protesta Fm4, campione austriaco del poetry slam nel…

BENVENUTA IRENE COCCO!

Settembre quasi volge al termine… per noi con una nuova splendida collaboratrice. Benvenuta su #livingwomen Irene Cocco. Grazie. Niente è come sembra, concetto che mi gira in testa da un po’. Da quegli studi laconici di testi antichi, dalle superiori all’università, come se non ci fosse altro senso dell’esistere se non darne un senso filosofico….

RADICI

Trasferirsi in luoghi diversi da quelli in cui si é nati, fa sì che ci si allontani dalle proprie origini, dalle radici, dalle mura, dai mobili, dagli oggetti dell’infanzia e della giovinezza .  Di questi alcuni si conservano, come frammentaria testimonianza del proprio passato.  Si esce da quel guscio e si costruisce altrove un nuovo…

NATURA MIGRANTE: BLUES DI STAGIONE

Novembre è solo. Non ha i frutti di ottobre, non i regali di dicembre: dura poco e non viaggia accompagnato. La sua luce è fredda, i suoi colori sbiaditi come abiti impolverati, come abiti di guerra. Novembre muore. La pioggia di novembre non nutre, non disseta: entra nelle ossa. Trasforma le strade in fango, dove…

#controtuttiiterrorismi

Ad oggi il massimo raggiunto in merito alla strage di piazza Fontana sono state le condanne di Gianadelio Maletti e Antonio Labruna per aiuti che il Sid aveva dato a Marco Pozzan e Guido Giannettini, questi ultimi due assolti dall’accusa di strage. Condannati quindi gli esecutori materiali, mai i mandanti. Nel frattempo entra in vigore solo oggi in Italia il reato di depistaggio.

Pausa caffè in Kirghisia

Un libro da leggere ad un fiato, in pausa caffè, sotto il sole o in treno. In Kirghisia si lavora solo 3 ore al giorno, il tempo è dedicato a se stessi, all’amore, alla famiglia, agli amici, alla vita!

Alla scoperta di Lucia Berlin

“La Donna che scrive racconti” Per Bollati Boringhieri. È un libro stracolmo di meraviglie, vale la pena tenerlo vicino al comodino, come una cosa buona. È una raccolta di storie, ma è soprattutto il romanzo di un’esistenza, con tutte le sue sfumature, le battaglie vinte e perse.

GENNAIO: Ansia di vita

  I recenti fatti accaduti a Colonia, senza entrare nel merito del dibattito politico e religioso, mi fanno sentire in dovere di ricordare quanta strada è stata fatta dalle donne in Europa ed in Occidente. Anche qui la strada verso l’emancipazione, intesa come volontà di diventare più libere di manifestare sé stesse, non è stata…

L’insostenibile pesantezza della Solitudine

Seduta in questa stanza,vengo colta a volte, improvvisamente, da una inquieta paura … Rifletto … E mi ritrovo a pensare “All’insostenibile pesantezza della solitudine”… Uomo o Donna che sia, non sa stare da sol* con se stess*. Privat* di lavoro, passatempi, attività domestiche o ludiche, distrazioni tecnologiche e digitali – oltre che della compagnia dei…

Racconti da Nobel…Nobel’s Short Stories

Italian/English L’Accademia Svedese ha assegnato il premio Nobel per la Letteratura 2013 a Alice Munro. Nata in Canada a Wingham, Ontario, il 10 luglio 1931 , scrive sin dall’adolescenza unicamente racconti.  Quattordici raccolte di racconti. In Italia ne sono stati pubblicati una ventina. “Un litigio come questo era scioccante, e rivelava non soltanto quanto egli fosse…

Uomini contro: Born Into This (Nato per essere Bukowski)

Charles Bukowski nasceva il 16 Agosto nel 1920 “quel che più importa, è quanto bene cammini attraverso il fuoco” Di seguito l’articolo scritto da Fernanda Pivano (1917-2009 giornalista scrittrice e critica musicale; ha avuto anche un ruolo di talent scout editoriale, suggerendo la pubblicazione di opere di scrittori contemporanei statunitensi, da quelli della “beat generation” fino a quelli del cosiddetto…