Pezzi a teatro/Teatro a Pezzi

#PEZZI è il nuovo progetto di Rifiuti Speciali. Quattro attori cercano una strada per parlare, attraverso le suggestioni nate da un libro, di quelle rotture più o meno profonde, più o meno conosciute, che portano alla creazione di un’identità. Sbagliata forse. Fragile di sicuro. Tutto lo spettacolo si gioca attorno ad una frase “Avresti potuto essere tutto e invece sei questo.”

Continua a leggere

Come se non ci fosse un domani

Eccole le mamme di oggi. Quelle del primo maggio , che festeggiano i lavoratori nel giorno in cui lavorano. Sempre e comunque. Anche quando si divertono.

Per loro no buoni pasto, no ferie, no malattia, no stipendio. Ma sicuramente crescita professionale a palate, perché mamme non si nasce ma si diventa. E si fa carriera. Di cosa? Di consapevolezza, carattere e costanza.

Ogni cosa che una donna desidera, se madre, deve desiderarla il doppio. E dimostrare che la vuole davvero. Pena: arenarsi nel pantano della maternità, della desperate housewives, della mammaebasta.

Continua a leggere

Eccola Carmen Consoli

Non poteva concludersi meglio la giornata di risveglio dell’italia (#svegliatiitalia), paese addormentato da bigotte convinzioni e da canzonette subdole che perpetuano un’idea di amore che fa rima con cuore, fatto di subordinazione, dipendenza e persempre nelbeneenelmale ioetecontroErmondo. Poco dopo le 21 fa il suo  ingresso la cantantessa. Bellissima guerriera in tacchi alti e traballanti, gonna […]

Continua a leggere

#LivingArtists meets #RifiutiSpeciali

“Rifiuti Speciali arriva dal fatto di esserci sentite evidentemente dei rifiuti non degradabili persistenti.” Questa è la premessa. Se la cosa vi disturba, interrompete pure immediatamente la lettura. Potremmo disturbarvi parecchio con il nostro disagio femminile, nelle prossime righe. Quella di incontrarsi in tant* per la nostra #AperIntervista, sta diventando un’abitudine. Una bella abitudine. Questa […]

Continua a leggere