Back in the years... · bambini-children · cambiamenti-changes · genitorialità-parenthood · paternità-fatherhood · ragazzi/boys · Storie

L’odore dell’età dell’incoscienza

Ancora due giorni e tutto svanirà per nascondersi nelle pieghe della memoria.
Inizierà la scuola e tutta la tua spensieratezza come di incanto svanirà; i giochi, la natura e tutto quello che vedrai intorno a te comincerà ad essere qualcosa da studiare, da approfondire, da catalogare, da misurare in quelle regole non scritte che sono i numeri e le lettere, che combinati tra loro fanno le regole della scuola.
Solo ieri eravamo a vedere le Ferrari, come tu chiami tutto quello che sa di motore e F1, e già oggi sei in quel cortile, dal quale porterai, nell’oblio dei tuoi ricordi, quell’odore che ha contraddistinto anche la mia infanzia.
Mi piace raccontartelo nei dettagli così che da grande quando lo risentirai troverai le parole giuste per descriverlo a tuo figlio.
E’ un odore tipico maschile, da maschietti per meglio dire; è fatto di mille odori uniti tra loro, ma anche di mille colori, sapori, suoni e immagini; è un sovrapporsi di sensazioni ed emozioni provenienti da tutti i cinque sensi che si mischiano e si imprimono nella memoria sensoriale di ognuno di noi.
E’ l’odore del mio cortile, quel grande cortile della casa di ringhiera in periferia a Monza dove sono cresciuto e dove ora tu trascorri le ore in attesa dell’inizio della scuola.
E’ un odore di erba calpestata e di terra lavorata con le mani; è odore di sangue di ginocchio sbucciato e di merda di gatto sfiorata col sedere; è odore di gomma di bicicletta grattata sull’asfalto e di polvere bagnata dalla poca acqua bevuta; è odore di sudore lasciato asciugare addosso perchè non si può interrompere la partita a pallone e di elastici lanciati per prendere le mosche che svolazzano libere; è odore di stanchezza e di felicità…
E’ quell’odore che quando vengo a prenderti mi spacca il cervello come un fulmine potente e mi fa tornar bambino.
Grazie figlio mio di avermi regalato l’ODORE DELL’ETA’ DELL’INCOSCIENZA.
(Odore risentito un anno fa, ripensato stamattina e scritto prima che cominci una nuova età per mio figlio)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...