UNA COSA COLORATA

Federica Garzetti

Davanti a ciò che 

non conoscevo

ho trovato la mia misura.

E non era perimetro

nè area.

Era il sentire quale

nuovo sentiero 

percorrere.

La libertà di non salire

un gradino 

e sedersi, ogni tanto.

Ogni tanto

osservarsi le mani

e trovare i segni 

di ciò che hanno afferrato.

Le contrazioni

le cicatrici di ogni perdita

il poco

il molto.

Quanto cercare luminoso

si cela nel sapere

meno!

Quanta morbida zavorra!

E ti dirai ancora

– È la vita, bellezza!-

battuta scontata

di copioni attuali.

Indossa 

(allora)

una e una 

soltanto 

cosa colorata.

Di tutto l’amore che

la neve

non sa ricoprire, tieni

la solitudine e

il silenzio 

che le sono 

compagni.

Se li saprai sopportare

ci sono le storie

(non una, ma tutte)

che l’aritmia del tuo 

cuore, di ogni cuore ostile

alla fisica (ma mica

all’anatomia)

subisce, ma canta.

Quindi canta.

O ascolta cantare.

Comunque è

pace.

Images Federica Garzetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.