archetipi · condivisione-sharing · conflitto-conflict · controcultura

La rabbia

La rabbia è fatta per essere ascoltata? E perché?

Perché è un’utile mappa che ci può far capire quali sono nostri confini, quando è il momento di tagliare la corda, ci fa vedere dove siamo stati e quando non ci è piaciuto; ci indica un cammino, a volte ci rivela che stiamo rinascendo e che rinascere fa male.

La rabbia è il propellente che ci spinge in una nuova direzione; è uno strumento, non un padrone! …Ma spesso siamo persone per bene e perciò inghiottiamo la nostra rabbia, come un rospo: la neghiamo, la nascondiamo, mentiamo su di essa, la camuffiamo o la ignoriamo. Insomma facciamo di tutto tranne che ascoltarla. Dimenticando che l’indolenza rassegnata, l’apatia e la disperazione sono i veri nemici.

La rabbia è spesso amica, forse un’amica un po scomoda: poco gentile, ma molto leale, perché ci dirà sempre quando abbiamo ingannato noi stessi e quando siamo stati ingannati.

“Quando nasciamo dentro di noi abbiamo cicloni,  foreste in fiamme e comete; quando nasciamo siamo capaci di cantare agli uccelli, leggere le nuvole e vedere il nostro destino nei granelli di sabbia!

…ma poi in parte l’educazione strappa via la magia, ed alla fine veniamo indirizzati su una strada diritta ed angusta, dove ci viene ripetuto costantemente  di “comportarci sempre in modo responsabile” …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...